mercoledì 18 luglio 2012

Nevache




Raccontare di questo paese è un piacere.
Sulle montagne tra Italia e Francia, passando da Bardonecchia e scollinando verso la Valle Clare oppure da Monginevre verso Briançon'. Il tempo sembra essersi fermato.
Piccolo e autentico paese delle Hautes Valles. Nella parte alta della Valle Clare.
Attraversando paesi e paesaggi antichi si arriva e ci si ferma a Nevache.
Splendido paesino francese di montagna, un gioiellino dove poter lasciare il cuore.
Con le sue case in pietra, che sanno di storia, antiche ma ristrutturate.
Ogni anno, ogni estate o appena possibile facciamo tappa a Nevache, trascorriamo piacevoli giornate, tra pic nic, passeggiate e merende.
Le nostre soste fisse sono la piccole a bellissima "Patisserie" con delle crostatine freschissime ai mirtilli, oppure lamponi e ancora marmellate fresche, biscotti e pain d'epices per una genuina merenda , un caffe' nella brasserie vicina, un salto nei negozietti con  prodotti locali e della valle; le marmellate, il miele e i liquori.
Una rinfrescata alla fontana, arrivando alla chiesetta di Saint Marcelline, di una bellezza incantevole, credo che si aggiri intorno al  XV° secolo. Con affreschi ancora praticamente intatti, il
 il tesoro conservato in quella che doveva essere una piccolissima prigione, il pezzo più pregiato è un calice in rame incrostato da smalti dell'Undicesimo secolo.
Proprio in questa chiesetta, durante l'ultima nostra visita, mi sono soffermata per molto tempo, non la ricordavo . Non so quanti anni saranno passati da quando la visitai la prima volta e forse ero troppo giovane per apprezzarne la bellezza, poi non ci sono piu' entrata.
Sono rimasta incantata, affascinata, dalla conservazione dei suoi beni, dalla ricchezza e semplicita' di tali beni. Immaginando e tornando indietro nel tempo.
Non potevo non fare quelle mille fotografie per non scordare  di nuovo.

Una visita all'allevamento di asinelli che si trova vicino al campeggio.
Proprio sopra di esso la settimana scorsa abbiamo sostato per un pranzetto veloce e poco impegnativo in una pizzeria brasserie "La Nevaloup", scoperto per caso (mandorlina stava giustamente reclamando un qualcosa da mordicchiare), mangiando un ottima pizza ai cereali per la piccola  e due buonissime insalate per noi.
A fine giornata, sulla strada del rientro andando verso la strada principale per Briançon e Monginevro, è ormai tappa obbligata in un "chevrerie", facendo rifornimento di formaggi freschi di capra, caprini alle spezie, toma, yogurt e anche pane fresco di montagna e marmellate locali.
















Come resistere a una crostatina cosi' dopo una giornata di giochi e corse all'aria di montagna!

Nessun commento:

Posta un commento